Virbac Italia

Patologie

Risultato 0 (0 Voti)

Come ci si prende cura della cute e del pelo del cane?

È davvero importante prestare attenzione al pelo del nostro cane?

Prendersi cura del proprio animale domestico comporta anche il prestare attenzione a tutto ciò che riguarda la salute della cute e del pelo, non solamente durante il periodo della muta stagionale. Il mantello del nostro cane è difatti specchio diretto del benessere del corpo e dell’umore dell’animale, per questo il fatto che sia sempre sano e vitale diventa davvero un fattore molto importante e determinante.

 

Quali sono i segnali di allarme che ci aiutano e riconoscere un pelo poco sano?

I fattori che ci aiutano a capire lo stato di salute della cute e del pelo dei nostri pets sono molteplici. I più comuni possono essere riconducibili a: perdita di pelo cospicua, superiore al solito; apparizione di chiazze o presenza di zone in cui il pelo risulta rado e la cute si presenta a vista; comparsa di croste e/o escoriazioni; prurito nell’animale e cute visibilmente irritata e/o arrossata.

Quali possono essere le cause di una cute o di un pelo poco sano?

Solitamente, la causa più comune che può condurre ad un pelo spento, malato o rado è la mancanza di cura nella spazzolatura costante, quasi quotidiana. È molto importante dedicare il giusto tempo a questa pratica per aiutare il nostro amico a quattro zampe a rimanere sempre in forma. Anche un lavaggio rado e/o con prodotti sbagliati o non indicati può nuocere alla sua salute: il pelo risulta sfibrato e spesso ricco di batteri ed insetti che possono causare danni anche alla cute, portando all’apparizione di dermatiti ed allergie, spesso difficili da debellare se non ricorrendo a cure farmacologiche anche invasive e sicuramente costose.

                                                                                 Cattura11-1-crop537x423.JPG

Come posso intervenire in caso di cute insana e pelo malato del mio cane?

Innanzitutto è necessaria una spazzolatura costante e quasi quotidiana accompagnata ad un lavaggio e ad una toelettatura adeguati, da effettuare almeno due o tre volte all’anno, per pulire senza aggredire la cute e mantenere così lo strato di sebo naturale che protegge il nostro animale dagli agenti atmosferici.

Molto importante è chiedere sempre un consiglio ed una valutazione al proprio veterinario per non sottovalutare nessun tipo di sintomo ed accertare in modo clinico la vera natura del malessere e quindi agire di conseguenza in modo appropriato ed efficace.

Anche il tipo di alimentazione può incidere sulla salute della cute e del pelo?

L’alimentazione è fondamentale per il benessere del nostro amico a 4 zampe, anche per quel che concerne la salute della cute e del pelo. Fornire cibo sano, naturale, semplice e completo garantisce al nostro pet un ottimo aiuto per la sua salute e vitalità.

Non di meno, il mettere a disposizione sempre una grande quantità di acqua fresca e pulita aiuta l’idratazione anche della cute, traendo tutti i relativi benefici.

Il proprio veterinario può essere sempre una fonte sicura ed attendibile dal quale avere tutte le indicazioni utili per nutrire e curare al meglio il nostro animale domestico.

Vota per questo contenuto: 5 4 3 2 1

Farmaci correlati

Supporto nutrizionale, problemi dermatologici per cane e gatto - Megaderm

Per saperne di più

Shampoo per cane e gatti, cute sensibile e prurito - Allermyl

Per saperne di più

Emulsione per cani e gatti - Allerderm Spot-on

Per saperne di più

Coadiuvante nel trattamento delle infezioni cutanee del cane e del gatto - Pyoderm

Per saperne di più

Shampoo per cane e gatto per cute grassa, con scaglie e cattivo odore - Sebolytic

Per saperne di più