Virbac Italia

Consigli

Risultato 5 (6 Voti)

La dermatite allergica sulla pelle del cane: le pulci nella stagione fredda

La dermatite allergica sulla pelle del cane: le pulci nella stagione fredda

In inverno capita spesso che il proprio animale inizi a grattarsi o mordersi frequentemente in determinate parti del corpo. Questo comportamento può essere causato da allergie della pelle legate all’assunzione di alcuni tipi di alimenti, ma il fenomeno che generalmente nella stagione fredda viene poco considerato è quello delle pulci. La cosa più importante è riuscire a comprendere da subito il problema per agire nel miglior modo possibile e quindi risolverlo in modo efficace.

Virbac-dove-si-annidano-le-pulci-in-casa.jpg

Le più comuni allergie sono semplicemente la risposta del sistema immunitario dell’animale a qualche agente estraneo con cui entra in contatto: di solito mediante inalazione, ingerimento o semplicemente contatto cutaneo. Questi allergeni sono sostanze presenti nella maggior parte degli ambienti e, come negli umani, solo alcuni cani ne risultano sensibili.

Per quanto riguarda le pulci, il calore dei termosifoni e il grado elevato di umidità in casa ne facilitano il proliferare: i segnali di allarme risultano molto evidenti e facilmente riconoscibili: prurito, arrossamento di zone specifiche della cute, nervosismo ed irritabilità: il prurito è localizzato soprattutto nella zona lombo-sacrale, alla base della coda, sulla regione interna delle cosce, lungo l’inguine e l’addome, alla base del collo, ma può essere diffuso su tutto il corpo.

virbac-prurito-e-arrossamento-pelle-cane.jpg

Non sono rari i casi in cui questi sintomi vengano accompagnati anche da una cospicua perdita di pelo a chiazze, con con pigmentazione anomala.

La regola d’oro rimane sempre quella di ricorrere al parere del proprio Medico Veterinario che potrà, tramite specifiche analisi o esami, consigliare il trattamento più corretto ed efficace.

virbac-come-capire-se-il-cane-allergico-a-qualcosa.jpg

Molto importante risulta essere anche l’igiene dell’animale stesso, dell’ambiente in cui il nostro amico a quattro zampe vive e si muove, e degli oggetti con cui ha a che fare: coperte, cucce, lenzuola, cuscini. Il consiglio è quello di effettuare approfondite disinfezioni con lavaggi ad almeno 60 gradi, per evitare la riproduzione della pulce in casa.

Prodotti come specifici antiparassitari spot-on, svolgono la duplice funzione di colpire le pulci adulte e di proteggere l’ambiente domestico contro le infestazioni, grazie alla sola applicazione sull’animale.

È inoltre fortemente consigliata, in generale, una spazzolatura costante e quasi quotidiana accompagnata ad un lavaggio e ad una toelettatura adeguati, da effettuare almeno due o tre volte all’anno.

virbac-le-pulci-ci-sono-anche-in-inverno.jpg

Vota per questo contenuto: 5 4 3 2 1